Agenzia delle entrate: l’assegnazione dei beni ai soci esaurisce l’imposta sostitutiva


L’Agenzia delle entrate, nella circolare 26/E, attesta che il pagamento dell’imposta sostitutiva del 13% sulle riserve di rivalutazione in sospensione d’imposta annullate da una società di capitali a seguito dell’assegnazione agevolata di beni ai soci esaurisce la tassazione anche in capo ai soci. L’assegnazione, da perfezionarsi entro il prossimo 30 settembre 2016, richiede di determinare l’eventuale imposizione in capo alla società che avviene tramite il pagamento di un’imposta sostitutiva in misura pari all’8% sulla differenza tra valore normale del bene immobile e valore fiscalmente riconosciuto dello stesso.  Il pagamento dell’imposta sostitutiva da parte della società esaurisce, fino a concorrenza della base imponibile della stessa, la tassazione anche in capo al socio.

 


Partecipa alla discussione sul forum.