Agenzia delle entrate: la mini-voluntary non considera le violazioni IVIE

L’adesione alla mini-voluntary (Dl n. 148/2017) è limitata alle “attività depositate”  e le “somme detenute su conti correnti e sui libretti di risparmio” all’estero alla data del 6 dicembre 2017 per le quali il contribuente è soggetto agli obblighi di monitoraggio fiscale. L’Agenzia ha chiarito che non è possibile ricorre alla procedura in esame: per regolarizzare le violazioni IVIE. 

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it