Agenzia delle Entrate: il contributo unificato per le cause minori

Con la risoluzione n. 97/E del 10 novembre, l’Agenzia delle Entrate, modificando le indicazioni fornite con la precedente risoluzione n. 48/2011, ha chiarito che l’esenzione dalle imposte di registro e di bollo per gli atti e i provvedimenti relativi a cause e attività conciliative in sede non contenziosa, di valore non superiore a 1.033 euro, va riconosciuta sia ai riti dinanzi al giudice di pace sia alle decisioni assunte nei successivi gradi di giudizio.


Partecipa alla discussione sul forum.