Agenzia delle Entrate: il codice tributo per versare la sanzione per costi o spese inesistenti

Con la risoluzione n.83/E del 07 agosto 2012 l’Agenzia delle Entrate istituisce il codice tributo da utilizzare per il versamento della sanzione relativa all’utilizzo di componenti reddituali negativi, relativi a beni o servizi non effettivamente scambiati o prestati, ai sensi dell’art.8 c.2 del Dl n.16/2012. Il codice è il “9695” da indicare nella sezione “Erario” in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”.  I campi “codice ufficio”, “codice atto”, “codice tributo” e “anno di riferimento”, sono valorizzati con le informazioni riportate nell’atto notificato al contribuente.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it