Agenzia delle entrate: entro il 31 marzo i sostituti devono comunicare l’indirizzo telematico per la ricezione dei dati


Entro il prossimo 31 marzo i sostituti d’imposta devono comunicare l’indirizzo telematico per la ricezione dei dati modello 730-4. L’operazione è necessaria perché i Centri di assistenza fiscale e i professionisti abilitati comunicheranno in via telematica all’Agenzia delle Entrate il risultato contabile delle dichiarazioni 730 (modello 730-4). L’Agenzia, entro 10 giorni dalla ricezione, metterà a disposizione telematicamente questi dati ai sostituti d’imposta (datori di lavoro ed enti pensionistici) o a intermediari da questi incaricati. La comunicazione non deve essere inviata dai sostituti d’imposta che hanno partecipato al flusso telematico dei modelli 730-4 nell’anno 2011. I dati da indicare sono: l’utenza telematica presso cui il sostituto intende ricevere direttamente il mod. 730-4; se in possesso di più utenze, quella scelta per ricevere il modello; l’intermediario prescelto tra i soggetti incaricati alla trasmissione telematica. Il modello deve essere presentato anche per comunicare la variazione dei dati già inviati (per esempio, intermediario incaricato, dati anagrafici, ecc.).


Partecipa alla discussione sul forum.