Agenzia delle Entrate: bonus per casse previdenza e fondi pensioni


Per il primo anno di applicazione, l’indebita fruizione dei crediti d’imposta introdotti a favore degli enti di previdenza obbligatoria e delle forme di previdenza complementare, non verrà sanzionata. La notiza è contenuta nella circolare n. 14/E dell’Agenzia dell’Entrate. Considerata l’imminente scadenza del termine per richiedere i crediti d’imposta, il 30 aprile, il documento di prassi prevede che “in ossequio ai principi contenuti nello Statuto del Contribuente, nel caso in cui l’indebita fruizione riguardi il credito d’imposta richiesto dal 1° marzo 2016 al 30 aprile 2016 si procede al recupero dello stesso senza applicazione delle sanzioni in considerazione delle condizioni di obiettiva incertezza caratterizzanti la specifica disciplina”.


Partecipa alla discussione sul forum.