Adempimento collaborativo: approvate le disposizioni operative


L’adempimento collaborativo, introdotto nel nostro ordinamento tributario dal Dlgs 128/2015, consente ai contribuenti in possesso di determinati requisiti di comunicare e cooperare in maniera costante e collaborativa con l’amministrazione finanziaria, allo scopo di prevenire l’insorgere di potenziali controversie in ordine alle situazioni suscettibili di generare rischi fiscali. In merito l’Agenzia è intervenuta con il provvedimento del 14 aprile 2016, nel quale sono state dettate le disposizioni relative ai requisiti di accesso al regime. Il provvedimento del 26 maggio 2017 definisce il quadro complessivo della disciplina del regime e individua: i doveri dell’Agenzia delle Entrate; i doveri del contribuente; le modalità di svolgimento della procedura; le cause di esclusione e revoca; le competenze per i controlli e le attività relative al regime.


Partecipa alla discussione sul forum.