Adempimenti fiscali: a gran voce si richiede la riduzione delle scadenze


Dopo il presidente del CNDCEC Gerardo Longobardi, anche le Associazioni Sindacali dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili nell’ambito del tavolo tecnico avviato dal viceministro Luigi Casero, hanno evidenziato chiaramente come le richieste della categoria non siano state prese in considerazione. “Le Associazioni sindacali, quali voce degli oltre centomila commercialisti italiani che a loro volta rappresentano milioni di contribuenti, sono di nuovo a richiedere con forza l’emanazione di uno o più provvedimenti che contengano le semplificazioni proposte, semplificazioni che, com’è stato spiegato e dimostrato, lungi dal ridurre il gettito, consentiranno uno snellimento degli adempimenti”.  Si uniscono i Giovani Commercialisti dicendo: “che la moltiplicazione degli adempimenti è espressione di un’assoluta incapacità di valutarne le conseguenze”.


Partecipa alla discussione sul forum.