Adempimenti e dichiarazioni fiscali

L’integrazione del quadro RW fatta dal contribuente entro il termine per l’accertamento ed in assenza di avvenuta contestazione da parte dell’Amministrazione finanziaria, sopporta la sanzione fissa di 258 euro e non quella proporzionale prevista dal decreto legge 167/1990. L’indicazione emerge dalla norma di comportamento n. 185 emanata l’11 settembre 2012 dalla Commissione dell’Associazione italiana dottori commercialisti ed esperti contabili. Questo, analogamente a quanto previsto in materia di integrazione spontanea del modello Unico in caso di mancata indicazione dei costi black-list. Il tema, oltre ad essere estremamente delicato, è anche di stretta attualità in considerazione della prossima scadenza dichiarativa, ma anche alla luce della procedura di infrazione aperta nei confronti dell’Italia da parte della Ue proprio con riferimento all’eccessiva onerosità delle sanzioni previste in materia di monitoraggio fiscale.


Partecipa alla discussione sul forum.