Addio agli studi di settore: si affacciano gli “indicatori di compliance”


Tempo di cambiamento per gli studi di settore. Dopo anni di applicazione cambiano nome: si chiameranno “indicatori di compliance”. Si tratterà  di un’autentica rivoluzione, a cui sarà sottoposto lo strumento presuntivo del Fisco dedicato al reddito d’impresa e di lavoro autonomo. Le novità consentiranno di superare l’ottica “in or out” della congruità e di abbandonare gradualmente il ricorso allo studio di settore come strumento di accertamento presuntivo da parte dell’Agenzia delle Entrate: il nuovo indicatore fornirà, su una scala da uno a dieci, il complessivo grado di “affidabilità” del contribuente sulla base della sua attività economica, tenendo conto quindi delle specificità di ognuna.

 

 


Partecipa alla discussione sul forum.