Acconti d’imposta: la cedolare secca, gli sconti

È applicabile da subito la nuova aliquota del 15% stabilita, con decorrenza dal 2013, per i canoni derivanti da contratti di locazione a canone concordato, relativi ad appartamenti situati nei comuni con carenze di disponibilità abitative o in quelli ad alta tensione abitativa. I contribuenti, calcolando l’acconto della cedolare secca con il metodo previsionale, potranno così già usufruire della riduzione di tassazione di quattro punti percentuali, stabilita dal Dl n. 102/2013. Il termine per il secondo appuntamento con l’imposta sostitutiva è fissato al 2 dicembre, il codice tributo è 1841.


Partecipa alla discussione sul forum.