Accertamento: ravvedimento “fai da te”


Sarà direttamente il contribuente a calcolarsi gli importi dovuti dopo l’invio del verbale di constatazione. La sostituzione dell’adesione ai processi verbali di constatazione obbligherà il contribuente a un calcolo in autonomia delle maggiori imposte derivanti dalle violazioni, senza che sia l’Ufficio a determinarne l’importo. Così prevede il Ddl stabilità, che estenderà il termine entro cui il contribuente potrà regolarizzare la propria posizione beneficiando di sanzioni particolarmente ridotte. Le modifiche puntano a eliminare alcuni istituti deflattivi a partire dal 2016. Fino al 31 dicembre 2015 resteranno in vigore le regole attuali.


Partecipa alla discussione sul forum.