Accertamento: l’avvio “morbido” del nuovo redditometro

Nel corso di un seminario di approfondimento del nuovo redditometro, l’Agenzia delle Entrate ha ribadito la sua scelta di avvio “morbido” dei controlli in base al nuovo strumento. La campagna di accertamenti nel 2013 riguarderà 35mila/40mila contribuenti che manifesteranno un macroscopico scostamento tra il reddito dichiarato e le spese sostenute, partendo dall’anno d’imposta 2009. I lavoratori dipendenti ed i pensionati raramente saranno selezionati ai fini dei controlli legati al nuovo redditometro.


Partecipa alla discussione sul forum.