ACCERTAMENTO: la DRE del Piemonte interviene in merito al contraddittorio da studi di settore

La DRE del Piemonte ribadisce la centralità del contraddittorio e la personalizzazione dei risultati di Gerico, ricollegandosi alla circolare 5/E/2008 (protocollo 2008/45913). I requisiti di gravità, precisione e concordanza degli studi di settore, propri delle presunzioni semplici, devono essere sostenuti dalla reale e particolare situazione del contribuente. La verifica dell’attività svolta, se conforme a quella presa a base da gerico, la corretta imputazione dei cluster di riferimento, le situazioni particolari che possono aver influito sull’attività d’impresa, ed anche eventi nuovi intervenuti nell’ambiente (per esempio apertura di Outlet, la localizzazione dell’azienda, magari di difficile accessibilità), sono tutti elementi importanti e da tener conto nel contraddittorio.


Partecipa alla discussione sul forum.