ACCERTAMENTO: la circolare 4/E del 16 febbraio 2009 interviene sugli inviti al contraddittorio


Gli aspetti salienti della circolare 4/E dell’Agenzia delle Entrate, emessa per spiegare le novità di definizione inserite nel DL 185/2008, pongono l’accento sul momento in cui si perfeziona il contraddittorio: all’atto del pagamento della prima o unica rata. Gli inviti riguarderanno situazioni generalemente a carattere presuntivo, basandosi su studi di settore o redditometro. La comunicazione dell’invito utilizzerà lo stesso modello dell Pvc, ma riadattato opportunamente. A proposito …. gli effetti dell’adesione sono gli stessi stabiliti per gli studi di settore: accettando il contenuto dell’invito, gli ulteriori accertamenti basati su presunzioni semplici non possono essere effettuati fino al 40% dei ricavi o compensi definiti, con il limite massimo di 50mila euro.


Partecipa alla discussione sul forum.

ACCERTAMENTO: la circolare 4/E del 16 febbraio 2009 interviene sugli inviti al contraddittorio


Gli aspetti salienti della circolare 4/E dell’Agenzia delle Entrate, emessa per spiegare le novità di definizione inserite nel DL 185/2008, pongono l’accento sul momento in cui si perfeziona il contraddittorio: all’atto del pagamento della prima o unica rata. Gli inviti riguarderanno situazioni generalemente a carattere presuntivo, basandosi su studi di settore o redditometro. La comunicazione dell’invito utilizzerà lo stesso modello dell Pvc, ma riadattato opportunamente. A proposito …. gli effetti dell’adesione sono gli stessi stabiliti per gli studi di settore: accettando il contenuto dell’invito, gli ulteriori accertamenti basati su presunzioni semplici non possono essere effettuati fino al 40% dei ricavi o compensi definiti, con il limite massimo di 50mila euro.


Partecipa alla discussione sul forum.