Accertamento induttivo in seguito a verifica INPS

di Redazione

Pubblicato il 31 luglio 2012



Per la Corte di Cassazione (ordinanza n. 13027 del 24 luglio 2012) è legittimo l'accertamento induttivo dell'Agenzia delle Entrate basato sul verbale emesso dall'INPS a seguito di ispezione in azienda. Non è necessario, quindi, che l'Amministrazione finanziaria effettui un'ulteriore ispezione o che rediga un altro verbale. E’ il caso di emersione del lavoro nero, qualificato come indice di un maggior volume di affari per il contribuente/datore di lavoro. Viene così ampliata la portata dell’accertamento induttivo.