Accertamento: il raddoppio dei termini non vale per l'IRAP

Una sentenza della Commissione Tributaria Regionale della Lombardia, la n. 255/30/2014, ha affermato che il raddoppio dei termini per l’emissione dell’accertamento, così come previsto per le imposte sui redditi e l’IVA, non opera con riferimento all’IRAP perché le violazioni inerenti a tale tributo non hanno rilevanza penale.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it