Accertamento e riscossione: difendersi dagli errori del Fisco

La circolare 10/E/2014 con le risposte ai quesiti di Telefisco indica una doppia difesa contro gli errori di calcolo del Fisco relativi alle somme da riscossione frazionata. Se ritiene che l’ufficio abbia sbagliato a richiedere le somme in pendenza di giudizio di secondo grado o di legittimità, il contribuente può presentare un’istanza di autotutela e/o impugnare l’atto di intimazione di pagamento.

Condividi:


Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it