Accertamenti fiscali sugli affitti


Accertamenti fiscali sugli affitti se non superano la soglia prevista dai commi dal 341 al 343 dell’articolo unico della finanziaria 2005: un canone pari almeno al 10% del valore catastale. Diversa è la modalità di calcolo dell’imponibile agli effetti dell’imposta di registro e imposte dirette e Ici. Mentre per la prima il moltiplicatore della rendita aggiornata è di 120, le seconde vedono il confronto tra canone di mercato e 10% del valore catastale. Spesso, però, questo 10% sul valore catastale, considerato come minimo su cui versare imposte dirette e indirette, risulta eccessivo rispetto agli affitti reali; il contribuente corretto, più che recupero di evasione, potrebbe essere costretto ad aprire contenziosi.


Partecipa alla discussione sul forum.