730 precompilato: alcune delle risposte dell’Agenzia

di Redazione

Pubblicato il 8 maggio 2015



Ecco alcune risposte date dall'Agenzia via twitter. Se nel 730 precompilato è riportato un dato inesatto il contribuente deve correggerlo, diversamente la dichiarazione si considera infedele; è vero che non bisogna allegare più alcuna dosumentazione, ma è anche vero che va conservata per futuri controlli. Se si è a carico del coniuge si può comunque inviare il 730 precompilato pure se il reddito è inferiore a 2840,51.