730/2013 anche per i lavoratori senza sostituto e a credito

I lavoratori dipendenti ed i pensionati senza sostituto d’imposta e che risultano a credito d’imposta, potranno presentare il modello 730/2013 dal 2 al 30 settembre. E’ quanto prevede il decreto del fare (legge 9 agosto 2013 n. 98). Esattamente, 
l’art. 51-bis del decreto stabilisce che, a decorrere dall’anno 2014, i soggetti titolari dei redditi di lavoro dipendente e assimilati privi di un sostituto d’imposta, possono comunque adempiere agli obblighi di dichiarazione dei redditi presentando il modello 730 e riscuotere il rimborso direttamente dall’Amministrazione finanziaria. La disposizione di legge prevede, inoltre, che, se dalle dichiarazioni relative al periodo d’imposta 2012 (730/2013) emerge un credito, per ottenerlo subito a rimborso le stesse possono essere presentate dal 2 al 30 settembre 2013, senza dover presentare il modello UNICO. I termini e le modalità applicative di tale disposizione sono stati stabiliti con provvedimento del 22 agosto 2013. Il Provvedimento è stato accompagnato dall’emanazione di una Circolare, la n. 28 sempre del 22 agosto, contenente le istruzioni operative per ottenere velocemente il rimborso delle maggiori imposte pagate: accredito diretto su conto corrente se si comunicano le proprie coordinate bancarie o postali.


Partecipa alla discussione sul forum.