Articoli a cura di Nicola Forte

IRPEF
I giorni della campagna elettorale sono stati caratterizzati da diverse proposte in materia fiscale. Tra le tante misure due hanno attirato l’attenzione degli operatori, per ragioni diverse. La prima riguarda la c.d. flat tax, destinata, probabilmente, ad incidere anche sulla misura del prelievo fiscale. La seconda misura, anch’essa indifferibile, riguarda il “nervo scoperto” delle semplificazioni

Il caso del giorno IVA
La Commissione europea insediata presso la UE ha concesso il via libera alla possibilità di emettere obbligatoriamente la fattura in formato elettronico con decorrenza dall'1 luglio prossimo: l’acquirente non potrà più gestire le fatture relative all’acquisto di carburante per autotrazione in formato cartaceo, che non avrà più alcun valore legale

IVA
La nozione fiscale di permuta è ampia e può creare dubbi sulla gestione IVA: in questo articolo analizziamo come la permuta va gestita nei casi di split payment e reverse charge

IVA
La Corte di Giustizia Europea è tornata ancora una volta sul tema della detrazione Iva e sul riconoscimento del predetto diritto che rappresenta una condizione essenziale al fine della concreta attuazione del principio di neutralità del tributo. I giudici comunitari, confermando un precedente orientamento, hanno ribadito che è detraibile l’Iva assolta sugli acquisti anche in assenza di operazioni attive per cause non imputabili alla volontà del soggetto passivo

IVA Modello Redditi - Unico
Si apre uno “spiraglio” per i contribuenti che hanno rettificato in proprio favore la dichiarazione dei redditi oltre l’anno, ma entro il termine previsto ai fini degli accertamenti fiscali, avvalendosi di tale possibilità prima del 24 ottobre 2016

Il caso del giorno IVA
L'Agenzia delle Entrate ha modificato il modello delle LIquidazioni PEriodiche IVA (prossima scadenza fine maggio): la modifica più rilevante riguarda la possibilità di indicare il metodo di calcolo seguito per la determinazione dell’acconto Iva

Auto & Fisco IVA
Quale aliquota IVA si paga per il trasporto di auto al seguito del passeggero? Secondo la recente interpretazione autentica, le prestazioni di trasporto di auto al seguito di passeggeri seguono lo stesso trattamento Iva previsto per le operazioni principali alle quali si riferiscono

IVA
La Cassazione ha riconosciuto l’esistenza del credito IVA anche laddove il contribuente abbia omesso la presentazione della dichiarazione annuale, se in grado di dimostrare la sussistenza dei requisiti sostanziali. In questo caso l’onere della prova è esclusivamente a carico del contribuente...

Internazionalizzazione IRPEF IVA
La dichiarazione IVA 2018 sta rivelando alcune complessità a causa delle novità entrate in vigore nel 2017, ad esempio le nuove modalità di controllo e liquidazione dei versamenti periodici. In questo numero di Fiscus puntiamo il mouse su alcuni degli aspetti più critici della compilazione della dichiarazione IVA in scadenza a fine aprile. inoltre trattiamo anche argomenti relativi alle detrazioni IRPEF, bonus verde e al transfer price, anche in vista della prossima dichiarazione dei redditi

Il caso del giorno IVA
Cosa succede se si cambia in corso d'opera la modalità di calcolo dell'acconto IVA? Cosa va comunicato al Fisco in dichiarazione annuale (ad esempio nella dichiarazione IVA 2018)? La scelta tra i diversi metodi possibili per il calcolo dell'acconto può servire a ridurre il versamento dovuto a fine dicembre

1 2 3 51
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it