Reverse charge IVA: sulla vendita di tablet e PC da parte del grossista – Diario Quotidiano del 6 Ottobre 2021

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 6 ottobre 2021



Nel DQ del 6 Ottobre 2021:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Reverse charge IVA: sulla vendita di tablet e PC da parte del grossista paga l’acquirente anche se utilizzatore finale
2) Via libera al recupero dell’Iva accertata dalla dogana sull'importazione irregolare
3) Colliri e unguenti con Iva al 10%: come regolarizzare le fatture irregolari
4) Si ha diritto al risparmio d’imposta maturato dal fondo di investimento anche se manca l’indicazione nel modello 770
5) Giovani: il bonus per l’acquisto della “prima casa” non spetta in sede di registrazione del contratto preliminare
6) Bonus idrico: le istruzioni per ottenerlo
7) Decreti in Gazzetta Ufficiale: sanzioni nel caso di violazioni di revisori legali e società
8) Prassi di fisco del giorno: non applicabile il termine decadenziale di due anni dalla data di restituzione all’utilizzatore dell’IVA addebitata in eccesso
9) Governo: dall’Irpef all’Iva al catasto, la bozza di delega di riforma del fisco
10) Assegno temporaneo per i figli minori: domande prorogate al 31 ottobre 2021

Reverse charge IVA: sulla vendita di tablet e PC da parte del grossista paga l’acquirente anche se utilizzatore finale

Le cessioni di tablet, PC e console da gioco, effettuate nelle fasi antecedenti alla vendita al dettaglio, sono sottoposte al meccanismo Iva dell'inversione contabile o reverse charge anche se il soggetto passivo acquirente è utilizzatore finale del prodotto e anche se risiede all'estero.

Il meccanismo speciale non si applica alle cessioni di altri prodotti, comprese parti e componen