Regime del margine per gli oggetti d’arte: debitore d’imposta ai fini IVA – Diario Quotidiano del 14 Settembre 2021

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 14 settembre 2021

Nel DQ del 14 Settembre 2021:
1) Dal 1° ottobre 2021 al via la richiesta del bonus pubblicità
2) Bonus TV, mobili ed elettrodomestici
3) Contributi per imprese e professioni: comunicazione bonus sanificazione dal 4 ottobre 2021
4) Bonus acqua potabile; bonus servizi termali dal 1° ottobre 2021
5) Contributo sulla riduzione degli affitti: presentazione delle richieste del bonus al 6 ottobre 2021
6) Assegno temporaneo figli: chi fa domanda entro il 30 settembre 2021 riceverà anche le mensilità arretrate di luglio e agosto
7) Fondo perequativo per imprese e lavoratori autonomi
8) Assunzioni donne vittime di violenza: sgravio per cooperative sociali
9) Lavoratori dello spettacolo: requisiti per l’indennità di malattia
NOTIZIA IN EVIDENZA - 10) Regime del margine per gli oggetti d’arte: debitore d’imposta ai fini IVA

Regime del margine per gli oggetti d’arte: debitore d’imposta ai fini IVA

Il regime del margine, derogatorio di quello ordinario, comporta il rispetto di alcuni adempimenti, esperibili dal solo rivenditore che, nel caso in cui sia stabilito in uno Stato non UE, possono essere adempiuti in Italia dal proprio rappresentante fiscale, per le operazioni ivi territorialmente rilevanti.

L'analisi, mossa dall’Agenzia delle entrate nella risposta all’interpello del 13 settembre 2021, viene limitata alle sole operazioni svolte dal rappresentante italiano di Beta per le opere dallo stesso cedute nella UE, sia a soggetti passivi IVA sia a privati, siano essi "italiani" o "UE".

Le norme che disciplinano il regime del margine sono contenute negli articoli da 311 a 343 della direttiva 200