Modifica alla disciplina delle causali nel contratto a tempo determinato – Diario Quotidiano del 16 Settembre 2021

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 16 settembre 2021



Nel Dq del 16 Settembre 2021:
1) Rimborso dell’Iva assolta nei paesi europei: scade il 30 settembre 2021 la presentazione delle domande
2) Il ricorso contro il rifiuto del fisco di autotutela non é bloccabile
3) Fondo di solidarietà bilaterale FSBA: stanziante nuove risorse
NOTIZIA IN EVIDENZA - 4) Modifica alla disciplina delle causali nel contratto a tempo determinato
5) Banda ultralarga: al via il Piano per le isole minori
6) Dogane e commercio internazionale: obblighi in materia di importazione di minerali e metalli dal 2021
7) Commissione Europea: emissione di 250 mld di euro di obbligazioni verdi NextGenerationEU
8) TFR: coefficiente di rivalutazione di agosto 2021
9) Rapporto sulle entrate tributarie e contributive di gennaio-luglio 2021
10) Contributi Covid: detassati - Prassi di fisco
11) Dal 1° ottobre si accede al sito Agenzia entrate solo con Spid, Carta di identità elettronica e Carta nazionale dei servizi, ma nulla cambia per l’utenza professionale

Modifica alla disciplina delle causali nel contratto a tempo determinato

La Direzione centrale coordinamento giuridico, dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), con la nota n. 1363 del 14 settembre 2021, ha fornito, ai propri ispettori, alcune indicazioni operative in merito alla disciplina delle causali nel contratto a tempo determinato – art. 41 bis Decreto Legge n. 73/2021 (conv. da L. n. 106/2021).

 

Causali nel contratto a tempo determinato: chiarimenti

Con il comma 1 lett. a) dell’art. 41 bis è stata demandata alla contrattazione collettiva di cui all’art. 51 del D.Lgs. n. 81/2015 (“contratti collettivi nazionali, territoriali o aziendali stipulati da associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale e i contratti collettivi aziendali stipulati dalle loro rappresentanze sindacali