Contributo fondo perduto Decreto Sostegni: possibile tenere conto dei rimborsi spese – Diario Quotidiano del 9 Luglio 2021

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 9 luglio 2021

Nel DQ del 9 Luglio 2021:
1) Disabilità: Spetta l’Iva al 4% sull’acquisto dell’auto, nel caso sia stata applicata l’aliquota superiore si procede con la nota di variazione
2) Operazioni in porti e aeroporti: il punto delle Entrate sul trattamento Iva
NOTIZIA IN EVIDENZA - 3) Contributo fondo perduto COVID-19 decreto sostegni: chiarimenti per il lavaggio auto
4) Credito d'imposta sulle spese per l’acquisto di software vari in ambito alberghiero/ristorazione
NOTIZIA IN EVIDENZA - 5) Contributo fondo perduto COVID-19 decreto sostegni: possibile tenere conto dei rimborsi spese
6) La Camera riscrive il calendario fiscale 2021: anticipazioni dalla “Stampa”

Contributo fondo perduto Decreto Sostegni

5) Possibile tenere conto dei rimborsi spese

Nel proprio caso l'istante fa presente che il requisito del calo del 30% di cui al comma 4 dell'articolo 1 del DL Sostegni, sarebbe rispettato solo se si considerassero, oltre agli importi fatturati e soggetti ad IVA, anche i rimborsi spese fuori campo IVA non oggetto di fatturazione ma certificati con una «nota spesa per rimborso».

Tutto ciò premesso l'istante, chiede di sapere se le somme relative ai rimborsi spese fuori campo IVA ottenuti da parte della stazione appaltante (Provincia) ancorché non fatturati, possano o meno essere considerati nella verifica del requisito del calo del fatturato di cui al comma 4 dell'articolo 1 del decreto sostegni.

L’Agenzia delle entrate ritiene che nel caso in esame il contribuente potrà considerare o meno le somme di cui si tratta ai fini della determinazione del fatturato medio di cui al comma 5 dell'articolo 1 del decreto sostegni, tenendo conto delle modalità seguite nella redazione delle note spese per i rimborsi richiesti alla stazione ap