Rivalutazione beni impresa: ecco i codici tributo – Diario Quotidiano del 4 Maggio 2021

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 4 maggio 2021

Nel DQ 4 Maggio 2021:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Rivalutazione dei beni d’impresa: istituiti i tre codici tributi
2) Terzo settore: ministro lavoro firma decreto su attività diverse
3) Riscossione: in arrivo la proroga della sospensione fino al 31 maggio
4) Covid: verso la riduzione della Tari delle attività economiche interessate dalle chiusure
5) Covid: misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, il provvedimento in conversione in legge
6) Covid: proroga dello stato di emergenza

1) Rivalutazione dei beni d’impresa: istituiti i tre codici tributo

Due sono destinati al versamento tramite F24 delle imposte sostitutive sul saldo attivo e sul maggior valore attribuito ai beni rivalutati, il terzo per l’affrancamento nel settore alberghiero e termale.

Con apposito documento di prassi delle Entrate sono stati istituiti, rispettivamente, i codici tributo “1857” e “1858” per consentire il versamento, tramite modello F24, delle imposte sostitutive sul saldo attivo della rivalutazione e sul maggior valore attribuito ai beni rivalutati.

Inoltre, in relazione ai settori alberghiero e termale, con lo stesso documento di prassi è istituito il codice tributo “1859” per il versamento dell’imposta sostitutiva dovuta per l’affrancamento del saldo attivo della rivalutazione.

 

NdR: Potrebbe interessarti anche...Aspetti contabili della rivalutazione dei beni d’impresa

 

I nuovi codici tributo

Istituiti, dunque, i codici tributo per pagare con l’F24 le imposte sostitutive sulla rivalutazione dei beni d’impresa nonché per l