Restituzione IRAP non versata per COVID-19 entro il 30 settembre 2021 – Diario Quotidiano del 3 Maggio 2021

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 3 maggio 2021



Nel DQ del 3 Maggio 2021:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Restituzione dell’IRAP non versata per il COVID-19 entro il 30 settembre 2021
2) Concorso tra il contributo per il sisma e le agevolazioni fiscali
3) Fondo complementare al PNRR e proroga di termini
4) Estesa l’esenzione dai dazi doganali e dall’Iva per l’importazione delle merci utili contro la diffusione del Covid-19
5) Disponibile il software di compilazione - Richiesta Precalcolate ISA 2021
6) Nuovo rinvio delle cartelle esattoriali e superbonus più semplice
7) Le risposta del Fisco agli interpelli del giorno (la sintesi di tutti i pareri del Fisco del 30 aprile 2021)
8) Decreto Sostegni, integrazioni salariali: istruzioni
9) Fondo Trasporto Aereo: domanda per la prestazione integrativa di CIGD
10) Le indennità del decreto Sostegni sono incompatibili con il Rem 2021
11) Legge di delegazione europea: recepimento della direttiva sul diritto d’autore
12) Recepimento della direttiva sul diritto d’autore in alcuni programmi televisivi e radiofonici e on line

1) Restituzione IRAP non versata per il COVID-19 entro il 30 settembre 2021

Prorogato dal 30 aprile 2021 al 30 settembre 2021 il termine per il pagamento, senza sanzioni e interessi, dell’IRAP non versata per effetto dell’errata applicazione delle previsioni di esonero da COVID-19.

Lo ha reso noto l’Ufficio Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF).

 

NdR: Potrebbe interessarti... Effetti dell’esonero dalla prima rata di acconto IRAP 2020 da versare a saldo per lo stesso anno

 

Il comunicato del MEF

Proroga al 30 settembre 2021 del termine di pagamento