Imposta sui servizi digitali (web tax): pubblicate le modalità applicative – Diario Quotidiano del 19 Gennaio 2021

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 19 gennaio 2021

Nel DQ del 19 Gennaio 2021:
1) Modelli 730, Cu, Iva e 770 per il 2021 definitivi
NOTIZIA IN EVIDENZA - 2) Imposta sui servizi digitali - web tax: pubblicate le modalità applicative
3) Proroga cartelle esattoriali in G.U.
4) Decreto anti Covid in G.U.
5) Messaggi & circolari INPS “notturni”
6) Svolgimento delle assemblee societarie, i dubbi di Assonime sulla recente proroga: le richieste di modifica
7) Consultazione del Garante per la protezione dei dati personali: interventi e consultazioni
8) Pagamento cartelle, avvisi di addebito e accertamento: riepilogo delle misure da recenti provvedimenti
9) Riqualificazione energetica globale del fabbricato senza il Superbonus
10) Altre risposte di fisco del giorno

2) Imposta sui servizi digitali (web tax): pubblicate le modalità applicative

Diario quotidiano di notizie fiscali aggiornatePubblicate dall’Agenzia delle entrate, con il provvedimento n. 13185 del 15 gennaio 2021, le modalità applicative.

L’articolo 1, commi da 35 a 50, della legge 30 dicembre 2018, n. 145 ha introdotto un'imposta con aliquota del 3% sui ricavi derivanti da determinati servizi digitali realizzati da soggetti esercenti attività d’impresa.

La norma è entrata in vigore il primo gennaio 2020.

La disciplina italiana si ispira alla proposta di Direttiva COM (2018) 148 final, presentata il 21 marzo 2018 nell'ambito di un pacchetto di misure per la tassazione equa dell’economia digitale predisposto dalla Commissione UE in attesa di soluzioni definitive di carattere internazionale (in ambito OCSE).

L’articolo 1, comma 678, della legge 27 dicembre 2019, n. 160 ha modificato parzialmente l’impianto normativo in questione, prevedendo, tra l’altro, l’abrogazione del comma 45 dell’articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145 – che demandava ad all’emanazione di un apposito decreto ministeriale l'applicazione della normativa in esame – mentre ha lasciato inalterato il comma 46, che