Compensazione crediti fiscali – Diario Quotidiano del 21 Gennaio 2021

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 21 gennaio 2021

Nel DQ del 21 Gennaio 2021:
1) Chiarimenti in tema di meccanismi transfrontalieri soggetti all’obbligo di comunicazione
2) Fino a quando sono sospesi i pagamenti delle cartelle ?, questo ed altro nella FAQ dell’Agenzia delle entrate-Riscossione
NOTIZIA N EVIDENZA - 3) Compensazione crediti fiscali del 2020
4) Piani di risparmio a lungo termine (“PIR”)
5) Superbonus 110% - Altra prassi di fisco
6) Prassi INPS e di lavoro
7) Misure cautelari “estere”: giudici dello Stato membro adito “vincolati”
8) Solo nei prossimi mesi il bonus fiscale per gli chef prenderà forma
9) Online i dati sul 2 per mille dell’Irpef ai partiti politici rilevati dalle dichiarazioni 2020
10) Prestazione di esodo a favore dei lavoratori prossimi a pensione: durata massima

3) Compensazione crediti fiscali del 2020

Utilizzo dei crediti fiscali relativi al 2020: le compensazioni dei crediti fiscali sono ormai soggette a numerosi vincoli ed adempimenti.

A quelli riguardanti i crediti Iva, come è noto, sono state introdotte limitazioni anche riguardo altri tributi, per non citare poi il blocco della compensazione che interessa i soggetti che presentano debiti erariali iscritti a ruolo superiori a 1.500 euro.

L’Agenzia delle entrate, con la risoluzione n. 110/E/2019 del 31 dicembre 2019, ha fornito dei chiarimenti sulle modalità di presentazione dei modelli F24 concernenti crediti d’imposta utilizzati in compensazione, riportando una tabella che elenca i codici tributo dei crediti utilizzabili in compensazione, peraltro, associati al quadro RU.

 

Compensazione Crediti Iva

Approssimandosi l’utilizzo in compensazione del credito Iva relativo all’anno 2020 emergente dalla dichiarazione annuale Iva 2021, da ricordare che, oltre alla circostanza che il tutto deve avvenire tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate (Entratel o Fisconline), l’utilizzo del credito Iva per importi superiori alla soglia dei 5.000 euro:

  • può essere effettuato a partire dal decimo giorno successivo a quello di presentazione della dichiarazione da cui il credito emerge;
     
  • occorre che sulla dichiarazione venga apposto il visto di conformità a cura dei soggetti abilitati (salvo gli esoneri pr