Sistema tessera sanitaria: adeguato il tracciato informatico - Diario Quotidiano del 2 Novembre 2020

Nel DQ del 2 Novembre 2020:
1) Iva: luogo della prestazione dei servizi: come dimostrare l’effettiva utilizzo al di fuori dell’Unione europea
2) Nuovo regime Patent box: pervenuti dei chiarimenti fiscali sulle modalità di fruizione
NOTIZIA IN EVIDENZA – 3) Sistema tessera sanitaria: adeguato il tracciato informatico, trova posta l’indicazione delle modalità di pagamento
4) Origine doganale delle merci: prorogato al 31 gennaio 2021 il termine per l’adeguamento dei certificati di circolazione
5) Sale giochi/scommesse sospese: istruzioni operative delle Dogane
6) Il bonus locazioni spetta solo per le imprese operanti in alcuni settori più colpiti dalle sospensioni/ riduzioni delle attività
7) Prestazioni di servizi dipendenti da un contratto di appalto: momento di emissione della fattura
8) Collaborazioni organizzate dal committente e tutele del lavoro tramite piattaforme
9) Indennità COVID-19 per i lavoratori dipendenti a tempo determinato del settore del turismo: gestione delle istruttorie relative agli eventuali riesami
10) Commercialisti: elezioni degli Ordini territoriali il 2 e 3 febbraio 2021

3) Sistema tessera sanitaria: adeguato il tracciato informatico, trova posta l’indicazione delle modalità di pagamento

sistema tessera sanitaria tracciato informaticoAdeguato il tracciato del Sistema tessera sanitaria ai fini dell’invio dei dati relativi alle spese sanitarie/veterinarie da inserire nelle detrazioni IRPEF.

Con l’inserimento di un nuovo documento fiscale di spesa andrà indicata obbligatoriamente anche la modalità di pagamento.

La trasmissione dei dati dovrà essere effettuata:

  • entro la fine del mese di gennaio 2021, per le spese sostenute nell’anno 2020;
     
  • entro la fine del mese successivo alla data del documento fiscale, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2021.

Il Ministero dell’economia e delle finanze con il decreto 19 ottobre 2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 270 del 29 ottobre 2020, ha predisposto, l’adeguamento del tracciato del Sistema tessera sanitaria ai fini della trasmissione al Sistema tessera sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie e veterinarie.

Per approfondire l’argomento leggi: “Precompilata Vs. Sistema Tessera Sanitaria”

 

Trasmissione dei dati delle spese sanitarie e veterinarie al Sistema Tessera Sanitaria

Per le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2020, i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema TS provvedono, relativamente ai dati dei documenti fiscali, alla trasmissione dei medesimi dati secondo le modalità di cui ai decreti attuativi dell’art. 3 del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, comprensivi dell’indicazione delle modalità di pagamento delle spese sanitarie, di cui all’art. 1, comma 679, della Legge di bilancio 2020.

Tale informazione è obbligatoria per tutti i documenti fiscali relativi alle spese sanitarie e veterinarie che non rientrano nelle casistiche di esclusione di cui all’art. 1, comma 680, della Legge di bilancio 2020.

Per le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2021, i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema TS provvedono, relativamente ai dati dei documenti fiscali, alla trasmissione dei medesimi dati secondo le modalità di cui ai decreti attuativi dell’art. 3 del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, comprensivi, oltre che dei dati di cui al comma 1, anche dei seguenti ulteriori dati:

  1. tipo di documento fiscale, ai fini della distinzione delle fatture dalle altre tipologie di documento, necessario per le finalità di cui agli art. 10-bis e 17 del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2018, n. 136;
     
  2. aliquota ovvero natura IVA della singola operazione;
     
  3. indicazione dell’esercizio dell’opposizione da parte del cittadino alla messa a disposizione dei dati all’Agenzia delle entrate ai fini della predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata, di cui all’art. 3 del presente decreto. I dati relativi alle spese per le quali il cittadino ha esercitato l’opposizione sono trasmessi al Sistema TS senza l’indicazione del codice fiscale dell’assistito.

Le modalità tecniche per la trasmissione dei dati di cui al presente articolo sono riportate nell’Allegato A, che costituisce parte integrante del presente decreto.

Opposizione da parte del cittadino alla messa a disposizione dei dati delle spese sanitarie all’Agenzia delle entrate per la finalità della predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata

Con riferimento ai dati di cui al presente decreto, restano ferme le disposizioni di cui al decreto 31 luglio 2015 concernenti le modalità di opposizione.

Disponibilità dei dati delle spese sanitarie e veterinarie del Sistema TS all’Agenzia delle entrate per la predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata

Per le sole finalità di cui all’art. 3 del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, con riferimento ai dati di spesa sanitaria e veterinaria sostenute a partire dal 1° gennaio 2020, il Sistema TS, tramite sistemi informatici, rende disponibili all’accesso esclusivo…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it