Quando il medico di famiglia paga IRAP – Diario Quotidiano del 18 Novembre 2020

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 18 novembre 2020

Nel DQ del 18 Novembre 2020:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Il medico di famiglia paga l’IRAP, in particolare se utilizza due ambulatori
2) Giurisdizione in materia di imposta di soggiorno devoluta al Giudice tributario
3) Applicabilità del regime agevolativo su bene di interesse storico-artistico sottoposto a vincolo parziale
4) Manovra 2021: Incentivo occupazione giovani per assunzioni nel triennio 2021-2023
5) Manovra 2021: Prorogato l’esonero contributivo per i giovani coltivatori diretti ed imprenditori agricoli
6) Manovra 2021: modificata la disciplina fiscale della tassazione dei ristorni
7) DDL bilancio 2021: approvato in via definitiva dal Governo la manovra 2021
8) La gestione delle assenze del lavoratore per Covid-19
9) Detassazione premio di risultato: decide il datore di lavoro se applicarla o meno
10) Ultimissime sulla disciplina dell’antiriciclaggio & varie

1) Il medico di famiglia paga l’IRAP, in particolare se utilizza due ambulatori

Diario quotidiano di notizie fiscali aggiornateIl medico di base del Servizio Sanitario Nazionale con duplice ambulatorio non sfugge all’IRAP.

Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con l’ordinanza n. 24516 del 4 novembre 2020, a tal fine dalla stessa massima emerge che il medico di base del Servizio Sanitario Nazionale deve pagare l’IRAP in presenza di autonoma organizzazione eccedente quella richiesta il minimo indispensabile per l’esercizio dell’attività in assenza di organizzazione.

In tema di IRAP il presupposto dell’autonoma organizzazione ricorre, infatti, quando il contribuente sia il responsabile della stessa e non sia, quindi, inserito in strutture riferite ad altrui re