Disegno di Legge per la malattia dei liberi professionisti e la sospensione degli adempimenti – Diario quotidiano del 22 ottobre 2020

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 22 ottobre 2020

Bel DQ del 22 Ottobre 2020:
1) E’ divenuta ufficiale la proroga dei termini di notifica delle cartelle, ma con strascichi
2) Commercialisti, protocollo d’intesa con lo Sportello Unico per l’immigrazione
3) Società non quotate: In pubblica consultazione le norme di comportamento del collegio sindacale
4) Commercialisti: responsabilità professionale, il cerchio si stringe
5) Scambio automatico di informazioni su conti finanziari: ulteriori giurisdizioni oggetto di comunicazione
NOTIZIA IN EVIDENZA - 6) DDL Malattia liberi professionisti: “Iniziativa positiva, dare tutele a chi oggi non ne ha”
7) Regime fiscale del trasferimento delle partecipazioni dalla sfera istituzionale a quella commerciale di una fondazione
8) Regime fiscale dei contributi di assistenza sanitaria versati dal datore di lavoro e dal lavoratore, anche in quiescenza, ad enti o casse aventi esclusivamente fine assistenziale
9) Ritenute e compensazioni in appalti e subappalti, enti non profit liberi da incombenze per l’attività istituzionale; Altre risposte ad interpelli

6) DDL Malattia liberi professionisti: “Iniziativa positiva, dare tutele a chi oggi non ne ha”

Lo ha affermato il vicepresidente del Consiglio nazionale dei commercialisti nel corso dell’audizione odierna della Commissione Giustizia del Senato, come apparso sul comunicato stampa del 21 ottobre 2020 redatto dall’Ufficio apposito del Cndcec.

 

Il pensiero di Commercialisti

malattia liberi professionisti“Il disegno di legge che intende introdurre tutele inedite per i professionisti che dovessero ammalarsi o subire un infortunio ha il grande merito di riservare attenzio