Tre quesiti sul superbonus 110%: il caso dell’immobile collabente e dei contribuenti senza IRPEF

di Massimo Pipino

Pubblicato il 9 settembre 2020

Su un immobile accatastato in categoria F2 collabente è possibile applicare la detrazione del 110 sui lavori che andremmo a fare?
Può accedere al sistema di sconto in fattura o cessione del credito chi non è sottoposto a regime fiscale Irpef?
Sono contribuente con P. Iva forfettaria, ho sede legale presso la mia abitazione dove ci vivo, in un condominio. Posso aderire al bonus 110% per le sole parti comuni condominiali ovviamente senza chiedere detrazioni ma solo sconto in fattura o cessione credito?
Tre risposte al volo dal Dott. Massimo Pipino...

quesiti sul superbonus 110%

Domanda

Su un immobile accatastato in categoria F2 collabente è possibile applicare la detrazione del 110 (Superbonus 110 per cento) sui lavori che andremmo a fare? Naturalmente si necessita di una totale demolizione e ricostruzione completa.

 

Risposta

A mio modo di vedere, in base alla considerazione che il trattamento agevolativo in parola si applica ad edifici esistenti, non può essere applicato all'intervento proposto, in quanto, in esito della totale demolizione di un edificio collabente accatastato in categoria F2 ed alla sua totale ricostruzione, si concretizzerebbe una nuova costruzione e non un intervento quali quelli elencati anche dall'Agenzia delle Entrate nei suoi documenti di prassi emanati in proposito (ad esempio: L'Agenzia Informa: Guida Superbonus 110%).

(NdR: si precisa