Decreto Agosto: decontribuzione al Sud concessa dal 1° ottobre a 31 dicembre 2020 - Diario Quotidiano del 10 Settembre 2020

Nel Dq del 10 Settembre 2020:
1) Microimprese e redditi da derivati e altre risposte del Fisco
NOTIZIA IN EVIDENZA – 2) Decreto Agosto: decontribuzione Sud concessa da 1 ottobre a 31 dicembre 2020
3) Covid-19: firmato il finanziamento da 300 milioni di euro a sostegno della risposta sanitaria
4) DPI: obbligatorio indicare il codice EORI nei formulari per la richiesta di intervento delle Autorità doganali
5) Recupero del credito usato in compensazione con cartella: l’adesione non sospende i termini di impugnazione
6) Superbonus: dal Fisco arrivati chiarimenti a pioggia
7) Iva – piattaforma online per l’acquisto di servizi di spedizione – trattamento fiscale – obblighi di fatturazione e di certificazione
8) Sgravio contributivo per i contratti di solidarietà: modalità di recupero

2) Decreto Agosto: decontribuzione al Sud concessa dal 1° ottobre a 31 dicembre 2020

decreto agosto decontribuzione sudPrevista per le regioni del Sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) la decontribuzione, ossia l’esonero contributivo parziale a favore dei datori di lavoro del settore privato  per un importo pari al 30% dei contributi previdenziali dovuti.

Il Ministero del lavoro si occuperà degli adempimenti relativi all’iscrizione dell’agevolazione nel registro nazionale degli aiuti di Stato, mentre la concessione dell’agevolazione verrà curata dall’INPS, che si occuperà anche del monitoraggio degli aiuti.

E’ quanto si evince dalla nota di Assonime del 9 settembre 2020, emanata in tema di Decreto Agosto. Agevolazione contributiva per l’occupazione in aree svantaggiate – Decontribuzione Sud”.

 

Interventi post Covid sull’occupazione al Sud: esonero contributivo 

L’art. 27 del Dl n. 104/2020, al fine di contenere gli effetti straordinari sull’occupazione determinati dall’epidemia Covid-19 in aree caratterizzate da gravi situazioni di disagio socio-economico, prevede un esonero contributivo parziale in favore dei datori di lavoro del settore privato, esclusi il settore agricolo ed i contratti di lavoro domestico, per un importo pari al 30% dei contributi previdenziali dovuti.

L’esonero contributivo è previsto quando la sede di lavoro è situata in regioni che nel 2018 presentavano un prodotto interno lordo pro capite inferiore al 75% della media europea o comunque compreso tra il 75% e il 90%, e un tasso di occupazione inferiore alla media nazionale.

Le regioni che rientrano in tali parametri sono Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

L’agevolazione verrà concessa dal 1° ottobre al 31 dicembre 2020 ed è subordinata alla preventiva autorizzazione della Commissione europea, nel rispetto delle condizioni stabilite nel Quadro Temporaneo in materia di aiuti di Stato adottato dalla Commissione il 19 marzo 2020.

Sarà poi un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri che dovrà individuare le modalità e il riferimento ad indicatori oggettivi di svantaggio socio-economico e di accessibilità al mercato unico europeo, utili per la definizione di sgravi contributivi di accompagnamento, nel periodo 2021-2029, degli interventi di coesione territoriale del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e dei Piani Nazionali di Riforma.

L’amministrazione responsabile per gli adempimenti relativi all’iscrizione dell’agevolazione nel registro nazionale degli aiuti di Stato è il Ministero del lavoro e delle politiche sociali; l’amministrazione concedente l’aiuto è l’INPS, che provvede al monitoraggio finanziario in coerenza con il Quadro temporaneo sugli aiuti di Stato della Commissione europea.

Per tutti gli approfondimenti relativi al Decreto Agosto 2020 clicca qui

A cura di Vincenzo D’Andò

Giovedì 10 Settembre 2020

Scarica la versione integrale del Diario Quotidiano di oggi cliccando sul tasto rosso qui sotto>>>

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it