Bonus pubblicità: l’effettuazione delle spese deve risultare dal visto di conformità – Diario Quotidiano del 15 Settembre 2020

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 15 settembre 2020



Nel DQ del 15 Settembre 2020:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Bonus pubblicità: L’effettuazione delle spese deve risultare dall’apposita attestazione (visto di conformità)
2) Determinata la misura percentuale di fruizione del credito d’imposta per la sanificazione
3) Nuove misure in materia di Reddito di Emergenza: richieste dal 15 settembre e fino al 15.10.2020
4) Possibile il “ravvedimento operoso” sul mancato deposito della attestazione di mantenimento dei requisiti abilitanti delle startup e delle PMI innovative
5) Si applica l'aliquota IVA agevolata del 10% sull'impianto CSP poiché sfrutta la fonte solare fotovoltaica
6) Gruppo IVA salvo, permane il vincolo finanziario
7) Domicilio digitale (PEC) da comunicare entro il 1° ottobre 2020, ma non si tratta di un nuovo adempimento

1) Bonus pubblicità: l’effettuazione delle spese deve risultare dall’apposita attestazione (ossia visto di conformità)

bonus pubblicità visto conformitàBonus pubblicità attenzione: l’effettuazione delle spese deve risultare dall’apposita attestazione rilasciata anche da un revisore legale (se non da un intermediario abilitato al visto di conformità dall’Agenzia delle entrate).

Lo prevede l’art. 4, comma 2, del DPCM 16 maggio 2018, n. 90, pubblicato nella G.U. n. 170/2018 (Regolamento recante le modalità ed i criteri per la