Versamenti rateizzati dopo il decreto Rilancio: chiarimenti dal Fisco – Diario Quotidiano del 12 Agosto 2020

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 12 agosto 2020



Nel DQ del 12 Agosto 2020:
1) Operative le misure per il rafforzamento patrimoniale delle PMI
2) Covid-19: indennità di sostegno al reddito, gestione delle istruttorie relative agli eventuali riesami
3) Verifica della regolarità contributiva
4) Adottato lo schema di convenzione tra INPS e CAF per l’attività di raccolta e trasmissione delle domande
5) Annunciata in Italia la riforma fiscale alla tedesca
NOTIZIA IN EVIDENZA - 6) Versamento rateizzato a seguito di controllo automatizzato: posticipabile al 16 settembre 2020
NOTIZIA IN EVIDENZA - 7) Rateizzazione avvisi bonari: la rimessione in termini vale anche per la rata precedente
8) Note di variazione emesse dopo il fallimento

Commercialista Telematico - Software,ebook,videoconferenzeVersamenti rateizzati a seguito di controllo automatizzato: posticipabile al 16 settembre 2020

E’ possibile versare entro il 16 settembre 2020 la rata scaduta il 31 gennaio 2020, che andava versata entro il 30 aprile 2020 per non decadere dalla rateizzazione.

La conferma arriva dall’Agenzia delle entrate, con la risposta n. 259 del 11 agosto 2020, all’interpello posto dall’istante che, a seguito di quanto dispone l’art. 144 del D.l. 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. Decreto Rilancio), ha chiesto di sapere se gli sia consentito effettuare il versamento della rata scaduta il 31 gennaio 2020 entro il più ampio termine del 16