Quando è possibile ricorrere contro il diniego di autotutela? – Diario Quotidiano del 28 Luglio 2020

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 29 luglio 2020



Nel DQ del 29 Luglio 2020:
1) Tariffe della TARSU: delibere disapplicabili d’ufficio dal giudice tributario
2) Cellulari: anche gli enti locali devono pagare la tassa sugli abbonamenti telefonici
3) Anche le società di intermediazione immobiliare possono essere occasionali
4) Riscossione dei contributi dovuti a favore dell’AGCM
5) Atto di divisione di beni provenienti da comunione ereditaria tassato con l’aliquota dell’1%
6) E’ il giudice ordinario che decide sulla natura risarcitoria delle somme riconosciute al lavoratore
NOTIZIA IN EVIDENZA 7) Quando è possibile ricorrere contro il diniego dell’autotutela?
8) Non valgono come prova le dichiarazioni degli amministratori di società cartiere
9) Zona franca Sardegna, agevolazioni alle micro e piccole imprese da utilizzare in compensazione in F24: il codice tributo
10) Versamenti volontari del settore agricolo anno 2020
11) Tax credit sale cinematografiche e Prassi Fisco del 28 luglio 2020
12) Reddito/Pensione di Cittadinanza: tempistiche per la fruizione
13) La nuova agibilità e la modulazione delle clausole contrattuali

diniego di autotutelaQuando è possibile ricorrere contro il diniego di autotutela?

Il sindacato del giudice tributario sul provvedimento di diniego dell'annullamento dell'atto tributario divenuto definitivo è consentito solo qualora ricorrano ragioni di rilevante interesse generale dell'Amministrazione finanziaria alla rimozione dell'atto, originarie o sopravvenute.

Lo stabilisce la Commissione Tribu