Credito d'imposta canoni di locazione: dal 13 luglio 2020 si possono cedere gli sconti fiscali - Diario quotidiano del 3 luglio 2020

Nel DQ del 2 Luglio 2020:
1) Rinvio degli adempimenti previsti dalla direttiva DAC 6
2) Modificabilità dell’ordine legale di riduzione delle donazioni
NOTIZIA IN EVIDENZA – 3) Credito d’imposta canoni di locazione: dal 13 luglio 2020 si possono cedere gli sconti fiscali
4) Sconti fino al 20% sui balzelli tributari se si paga con addebito sul c/c
5) Proroga della rivalutazione delle partecipazioni: necessario chiarire il trattamento con diritti patrimoniali rafforzati
6) Restituzione di retribuzioni già sottoposte a tassazione
7) Operazioni di acquisizione con indebitamento e uso di fronting structure
8) Fisco: passaggio gratuito dell’azienda dal genitore al figlio non soggetto ad imposte successorie
9) Versamento del TEFA con il Modello F24
10) Artigiani, Commercianti e Gestione Separata: compilazione del quadro RR

credito imposta canoni locazione3) Credito d’imposta canoni di locazione: dal 13 luglio 2020 al via il modello telematico per cedere gli sconti fiscali

Crediti d’imposta canoni locazione commerciale: ecco il modello telematico e regole per la cessione del bonus.

Tutto pronto dal 1 luglio 2020 con un provvedimento di pari data del direttore dell’Agenzia delle entrate. Approvato modello (telematico) e istruzioni (solo due pagine).

(Approfondisci qui il credito d’imposta per le locazioni commerciali: articolo di Gianfranco Antico)

Il cedente dovrà inviare la comunicazione telematica tramite un’apposita funzionalità disponibile nell’area autenticata del sito dell’Agenzia, dal prossimo 13 luglio fino al 31 dicembre 2021.

I beneficiari dei crediti d’imposta riconosciuti a seguito dell’emergenza sanitaria Covid-19 per botteghe e negozi, la locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda, l’adeguamento degli ambienti di lavoro, la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione possono cedere il credito ad altri soggetti inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari, anziché utilizzarlo direttamente (articolo 122 del Dl n. 34/2020).

I decreti “Cura Italia” e “Rilancio”, infatti, hanno introdotto alcune tipologie di crediti d’imposta, utilizzabili in compensazione o cedibili a terzi, per sostenere gli operatori colpiti in questo periodo emergenziale.

L’Agenzia delle entrate, con il provvedimento prot. n. 250739/2020 del 1° luglio 2020, approva, dunque, oltre al modello, le istruzioni per la cessione e le modalità di utilizzo da parte dei cessionari del credito d’imposta relativo ai canoni di locazione di botteghe e negozi (articolo 65 Dl n. 18/2020) e ai canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda (articolo 28 Dl n. 34/2020).

Quelle, invece, sui crediti d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro e per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione (rispettivamente articoli 120 e 125 del Dl n. 34/2020) saranno definite con successivi provvedimenti.

 

Comunicazione telematica all’Agenzia: istruzioni

Deve essere redatta secondo il modello allegato al provvedimento e deve contenere, a pena d’inammissibilità:

  • il codice fiscale del cedente che ha maturato il credito d’imposta;
     
  • la tipologia del credito d’imposta ceduto e il tipo di contratto a cui si riferisce;
     
  • l’ammontare del credito d’imposta maturato e i mesi a cui si riferisce;
     
  • l’importo del credito d’imposta ceduto;
     
  • gli estremi di registrazione del contratto in relazione al quale è maturato il credito d’imposta;
     
  • il codice fiscale del cessionario o dei cessionari, con l’importo del credito ceduto a ciascuno di essi;
     
  • la data in cui è avvenuta la cessione del credito.

All’invio della comunicazione dell’avvenuta cessione dovrà provvedere direttamente il beneficiario del credito d’imposta che ha scelto di cedere il credito stesso, inviando l’apposito modello dal 13 luglio 2020 al 31 dicembre 2021, esclusivamente attraverso il servizio web messo a disposizione all’interno dell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate.

Con successivo provvedimento saranno definite le modalità per consentire l’invio della comunicazione anche avvalendosi di un intermediario.

 

Utilizzo del credito d’imposta da parte dei cessionari

I cessionari utilizzano i crediti d’imposta con le stesse modalità previste per il cedente.

Nel caso in cui i cessionari intendano utilizzare i crediti in compensazione:

  • il modello F24 è presentato esclusivamente tramite i servizi telematici delle Entrate;
     
  • nel caso in cui l’importo del credito utilizzato in compensazione risulti superiore all’ammontare disponibile, anche tenendo conto di precedenti fruizioni del credito stesso, il relativo modello F24 è scartato e tale circostanza è comunicata con apposita ricevuta al soggetto che ha trasmesso…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it