Da 1 luglio 2020 scatta l’obbligo del contraddittorio preventivo – Diario Quotidiano del 23 Giugno 2020

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 23 giugno 2020



Nel DQ del 23 Giugno 2020:
1) INPS: dal 19 giugno 2020 è on line l’istanza per ottenere l’indennità di maggio 2020
2) Coronavirus: pubblicate le Linee Guida Regionali per la ripresa delle attività
3) Startup e PMI innovative: circolare sulle novità introdotte dal Decreto Rilancio
4) Risorse delle misure contro il Covid-19: no a fantasiose interpretazioni
5) Calcolo sanzione mancati riposi nell’autotrasporto: nota dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro
6) Le detrazioni fiscali sugli immobili: Nuovo Studio del Notariato
7) Per la Fondazione, quale ente commerciale, gli apporti di capitale (contributi ricevuti) sono reddito
8) Rinnovo dell'opzione per il regime della cedolare secca con il modello RLI entro 30 giorni dalla scadenza di ciascuna annualità
9) Obbligo di invito al contraddittorio: dal fisco i chiarimenti
NOTIZIA IN EVIDENZA - 10) Fisco: da 1 luglio 2020 scatta l’obbligo del contraddittorio preventivo

10) Fisco: dal 1° luglio 2020 scatta l’obbligo del contraddittorio preventivo

obbligo contraddittorio preventivoDal 1° luglio 2020 scatta il contraddittorio preventivo. Lo ricorda L’Agenzia delle entrate nel comunicato stampa del 22 giugno 2020.

Dal prossimo 1° luglio il contraddittorio preventivo sarà obbligatorio per alcune tipologie di controlli.

Con la circolare n. 17/E/2020 l’Agenzia Entrate fornisce dei chiarimenti, dall’ambito applicativo ad ampio raggio delle nuove regole ai casi di esclusione e ad alcuni aspetti legati all’iter del procedimento, come la “motivazione rafforzata” che il fisco deve fornire nel caso di mancato accoglimento dei chiarimenti e dei documenti prodotti dal contribuente.

(Approfondisci qui: Evoluzione e novità del contraddittorio preventivo in ambito tributario)

Obbligo del contraddittorio preventivo: ambito di applicazione

Come previsto dal Dl n. 34/2019,