Controlli fiscali: contraddittorio preventivo obbligatorio in tutti i procedimenti dall’1 luglio 2020 – Diario Quotidiano del 10 Giugno 2020

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 10 giugno 2020

Nel DQ del 10 giugno 2020:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Controllo fiscale: dall'1 luglio 2020 contraddittorio preventivo obbligatorio in tutti i procedimenti
2) Decreto Liquidità: in Gazzetta Ufficiale la Legge ed il testo coordinato
3) Covid-19: differimento termini di versamento dei tributi locali
4) Covid-19: riduzione di aliquota IVA per le cessioni e le importazioni di beni
5) Meno facili le indagini bancarie al professionista
6) L’accertamento di maggiori ricavi non può esser imputato ai familiari collaboratori
7) Isa 2020: aggiornato software di compilazione
8) Covid-19, si va verso la fase 3
9) Valutazione Antiabuso e Prassi Fisco del giorno ed info per i Commercialisti
10) Disponibile lo Studio del Notariato sulla trasformazione di associazioni riconosciute e fondazioni

1) Controlli fiscali: contraddittorio preventivo obbligatorio in tutti i procedimenti dal 1° luglio 2020

Commercialista Telematico - Software,ebook,videoconferenzeLa data del 1° luglio 2020 non è solo nota perché da tale giorno il limite del denaro contante, da utilizzare per i pagamenti, scende da 3 mila a 2 mila euro, ma anche per la circostanza che a partire dagli avvisi di accertamento emessi dal 1° luglio 2020, verrà meno la differenziazione per i controlli a tavolino (tributi armonizzati e non), a causa dell’entrata in vigore delle regole sul contraddittorio introdotte dal D.l. n. 34/2019 (cd. “decreto crescita”), che hanno previsto il contraddittorio preventivo obbligatorio in tutti i procedimenti di controllo fiscale.

L’art. 4-octies del D.l. n. 34/2019 ha, infatti, aggiunto l’art. 5-ter al D.lgs. n. 218/97, introducendo l’obbligo dell’invito a comparire per l’avvio del procedimento di accertamento con adesione, che l’ufficio deve proporre al contribuente prima della notifica dell’avviso di accertamento.