Rinvio delle udienze e sospensione dei termini processuali per Coronavirus – Diario Quotidiano del 20 Aprile 2020

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 20 aprile 2020



Nel DQ del 20 Aprile 2020:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Rinvio delle udienze e sospensione dei termini processuali da Covid-19: primi chiarimenti
2) Presentazione delle dichiarazioni al fisco: adempimento non delegabile “in automatico”
3) Bonus investimenti per il Sud: anche il collaboratore dell’impresa familiare dovrà indicarlo nel quadro RU
4) Cndcec: c’è tempo per l’applicazione di procedimenti disciplinari ai Commercialisti, termini differiti al 15 maggio 2020
5) Sospensione dei versamenti fiscali e contributivi: chiarimenti dal MEF
6) Sostegno alla liquidità delle famiglie e delle imprese: nota del MEF
7) Covid-19: faq sul fisco aggiornate dal MEF
8) Domande di cassa integrazione in deroga inviate con causale “Covid-19” per le Province autonome di Trento e Bolzano

1) Rinvio delle udienze e sospensione dei termini processuali per Coronavirus: primi chiarimenti fiscali

rinvio delle udienzeNella generalità dei casi, i termini sospesi dal Legislatore scadranno il 12 maggio 2020.

E’ arrivata solo nel tardo pomeriggio la circolare dell’Agenzia delle entrate n. 10/E del 16 aprile 2020 (composta da 15 pagine in PDF).

Diversi i temi trattati:

  • rinvio delle udienze;
  • sospensione dei termini;
  • sospensione del termine per la proposizione del ricorso di primo grado e del termine per la conclusione del procedimento di mediazione;
  • termini che iniziano durante il periodo di sospensione;
  • termini computati a ritroso.

 

Processo tributario in stand by

In relazione al processo tributario, viene precisato che le udienze che avrebbero dovuto tenersi nel periodo dal 9 marzo 2020 all’11 maggio 2020, parzialmente ricadente anche nell’intervallo temporale fissato dal D.L. n. 11 del 2020, non sono “celebrate”.

Riguardo l’ambito di applicazione della sospensione dei termini processuali e con riferimento al processo tributario, dal 9 marzo 2020 all’11 maggio 2020, può considerarsi sospesa, tra l'altro, la decorrenza dei termini concernenti:

  • proposizione dell'atto di appello, di cui all'articolo 51, comma 1, e all