Emergenza CoronaVirus: le novità del weekend ed i provvedimenti urgenti del Governo - Diario Quotidiano del 16 marzo 2020

Nel DQ del 16 Marzo 2020:
1) La Guardia di Finanza in prima linea nei controlli per Emergenza CoronaVirus e nei confronti degli esercizi commerciali (stop ad accertamenti fiscali e verifiche)
2) Manovra del governo per fronteggiare il CoronaVirus
3) Emergenza CoronaVirus: prassi INPS
4) Tabacchi aperti, ma sala gioco chiusa, no avventori per le scommesse
5) Bonus gasolio commerciale: nuove modalità di compilazione della dichiarazione trimestrale di rimborso
6) Agevolazione diretta a sostenere la promozione all’estero di marchi collettivi e di certificazione volontari italiani
7) Commercialisti: subito lo stop dei versamenti e degli adempimenti in scadenza
8) Cambia la disciplina dei sistemi di biglietterie automatizzate, proroga di nove mesi per l’idoneità
9) MEF: l’Europa agisca in modo coordinato per sostenere famiglie, lavoro ed imprese
10) Emergenza CoronaVirus: tutte le linee guida di Dogane e Monopoli
11) Emergenza Coronavirus: sportelli esattore aperti solo su appuntamento
12) Cassa Forense: sospesi i termini di tutti i versamenti e adempimenti contributivi

1) La Guardia di Finanza in prima linea nei controlli per Emergenza CoronaVirus e nei confronti degli esercizi commerciali

emergenza coronavirusLa Guardia di Finanza si mette in prima linea nei controlli per emergenza CoronaVirus e nei confronti degli esercizi commerciali (ancora aperti).

Controlli per il rafforzamento del dispositivo di contenimento della diffusione del CoronaVirus covid19 e a contrasto di manovre speculative.

Lo ha comunicato la Guardia di Finanza, nel proprio sito internet, con una nota del 12 marzo 2020 in relazione, nel caso di specie, alle operazioni che vengono effettuate dal Comando Provinciale Palermo (e presumibilmente, in tutto il territorio nazionale).

In esito alle decisioni assunte nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, i Reparti della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Palermo partecipano all’attività di controllo finalizzate a far rispettare le misure disposte dall’Autorità di Governo per contenere la diffusione del Coronavirus.

Tali servizi vengono effettuati in stretto coordinamento con le altre Forze di Polizia allo scopo di rendere il più possibile efficace il dispositivo di controllo.

Parallelamente proseguono i servizi delle Fiamme Gialle a tutela dei consumatori, finalizzati a contrastare l’aumento ingiustificato dei prezzi dei dispositivi di protezione individuale, dei prodotti igienizzanti ovvero dei beni di prima necessità.

Nel corso di controlli, effettuati nei confronti degli esercizi commerciali, al fine di verificare il rispetto delle disposizioni introdotte dal DPCM dell’9 marzo u.s. concernente l’orario di chiusura di attività commerciali, sono stati rilevati, in due casi, a Palermo e a Termini Imerese, la mancata chiusura dell’esercizio commerciale entro l’orario previsto.

I titolari delle attività, rispettivamente una polleria e un bar-tabacchi, sono stati deferiti alle competenti Autorità Giudiziaria per “inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità” (art. 650 C.P.) e nei loro confronti è stata proposta la sospensione della licenza commerciale.

L’attività delle Fiamme Gialle è inoltre orientata alla repressione di ogni forma di illegalità connessa a fenomeni di concorrenza sleale nonché di speculazione sui beni di prima necessità, come dimostra l’intervento operato all’interno della struttura Ospedaliera “Cervello” di Palermo dove i Finanzieri hanno riscontrato, all’interno dei distributori automatici di vendita di prodotti alimentari e bevande, la presenza di mascherine di protezione poste in vendita al prezzo di €. 10 cadauna.

L’A.G. di Palermo ha prontamente denunciato iI rappresentante legale della società distributrice per “manovre speculative su merci” (art. 501bis c.p.) e “frode in commercio” (art. 515 c.p.) mentre il materiale sanitario, 32 mascherine chirurgiche, è stato posto sotto sequestro.

Ulteriori 70 flaconi di gel antibatterico, posti in vendita all’interno di un minimarket cittadino, sono stati sequestrati dai militari del 2° Nucleo Operativo Metropolitano di Palermo in quanto riportavano il logo contraffatto di un noto marchio di prodotti sanitari, nonché esposti per la vendita privi dell’indicazione di provenienza, della autorizzazione ministeriale del presidio medico chirurgico e venduti ad un prezzo vantaggioso per il pubblico. Il titolare dell’attività è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per i reati di contraffazione e frode in commercio.

Inoltre le Fiamme Gialle palermitane hanno verbalizzato il titolare di una farmacia sita in zona Policlinico che ometteva di indicare il prezzo di vendita di 4 flaconi, da ml 80 cadauno, di prodotto igienizzante per le mani.

Per tale motivo nei confronti della titolare della farmacia è stata erogata una sanzione amministrativa di Euro 1.032,00.

Per tutti gli approfondimenti sulle novità legate all’emergenza Coronavirus… CLICCA QUI

A cura di Vincenzo D’Andò

Lunedì 16 Marzo 2020

Per…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it

Emergenza COVID-19

Gentile Lettore,
Commercialista Telematico ha deciso di mantenere attivi tutti i suoi servizi per informare e supportare tanti professionisti e imprese in questo difficile momento e ugualmente è impegnato nell’attuare le misure di contrasto alla diffusione del coronavirus a protezione dei propri dipendenti e collaboratori. Pertanto, qualora ne avessi necessità, ti invitiamo a utilizzare la comunicazione via e-mail anziché quella telefonica.
Ti risponderemo ai seguenti indirizzi: info@commercialistatelematico.com o ecommerce@commercialistatelematico.com

#IORESTOACASA