Redditometro: occorre valutare i redditi conseguiti nei quattro anni precedenti – Diario Quotidiano del 14 Febbraio 2020

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 14 febbraio 2020



Nel DQ del 14 Febbraio 2020:
1) Grazie al regime forfettario, nel corso del 2019 sono state aperte circa 545.700 nuove partite Iva
NOTIZIA IN EVIDENZA - 2) Redditometro: occorre valutare i redditi conseguiti nei quattro anni precedenti
3) Valore doganale: comprende i corrispettivi dei diritti di licenza
4) Le prestazioni del biologo, compreso l’analisi della flora intestinale, sono esenti dall’Iva
5) Fusione societaria “con indebitamento”: disapplicabile la normativa di contrasto alle cd. “bare fiscali”
6) Non rilevano ai fini IVA le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate dagli enti di volontariato fino all’entrata in vigore del Runts
7) Regime speciale per lavoratori impatriati: possibile fruire del bonus per i restanti tre periodi di imposta del quinquennio agevolabile
8) Non detraibile l’Iva sui “max” compensi professionali riconosciuti al professionista
9) Pescatori autonomi: aliquota contributiva per l’anno 2020
10) Lavoro intermittente: istruzioni per la chiamata dei lavoratori dello spettacolo

2) Redditometro: occorre valutare i redditi conseguiti nei quattro anni precedenti

Redditometro basato su incrementi patrimoniali, la presunzione necessita della valutazione dei redditi conseguiti nei quattro anni precedenti.

Redditometro redditi conseguiti nei quattro anni precedentiEnnesima pronuncia della Corte di Cassazione, la quale con l’ordinanza n. 3261 dell'11 febbraio 2020, ha stabilito che in tema di accertamento con metodo cosiddetto sintetico, è legittima l'applicazio