Notifica e ingiunzione: novità dalla giurisprudenza tributaria - Diario Quotidiano del 26 Febbraio 2020

Nel DQ del 26 Febbraio 2020:
NOTIZIA IN EVIDENZA – 1) Nullo l’atto di ingiunzione siglato dall’avvocato dell’ente locale riscossore
NOTIZIA IN EVIDENZA – 2) Notifica dell’atto tributario: o si fa a tutti gli eredi o a nessuno di loro
3) Ecco quando la cessione dei beni è soggetta al regime del margine
4) Limiti al riparto di giurisdizione tra giudice ordinario e giudice tributario
5) Coronavirus: ok al decreto per sospensione versamenti e adempimenti tributari
6) Il trattamento fiscale dell’ufficio legato alla categoria catastale
7) Dichiarazioni di importazione: in arrivo le nuove regole di compilazione
8) Aziende: come gestire l’emergenza da Coronavirus
9) Autoliquidazione INAIL 2019-2020 in scadenza
10) ANPAL: IncentivO Lavoro, estesi gli incentivi cumulabili

1) Nullo l’atto di ingiunzione siglato dall’avvocato dell’ente locale riscossore

Notifica e ingiunzione: novità dalla giurisprudenza tributariaSulla nullità dell’ingiunzione sottoscritta da soggetto esterno alla Pubblica Amministrazione,si è pronunciata la CTR per la Toscana, con la sentenza del 23/01/2020 n. 107/4, secondo cui é nullo l’atto di ingiunzione sottoscritto da soggetto esterno alla Pubblica Amministrazione in forza di procura ad litem.

A questa conclusione è giunta la CTR per la Toscana che, in linea con la decisione dei primi giudici, ha respinto l’appello dell’ente locale riscossore.

Secondo i giudici fiorentini la formazione e notificazione dell’ingiunzione fiscale, mediante mandato conferito ad un avvocato dal rappresentante dell’ente locale, si risolve necessariamente in un affidamento a terzi della riscossione.

Tale ingiunzione ai fini della riscossione del tributo non è un atto processuale, né può farsi rientrare fra gli atti processuali tipici previsti dal C.p.c. e, pertanto, non può essere posta in essere con il mezzo della procura “ad litem” ex art. 83 C.p.c..

 

***

 

2) Notifica dell’atto tributario: o si fa a tutti gli eredi o a nessuno di loro

La notifica dell’atto tributario si deve fare a tutti gli eredi, altrimenti è nulla.

In caso di decesso del contribuente, noto all’Ufficio, la notifica degli atti impositivi deve essere compiuta, a pena di nullità insanabile, nei confronti di tutti gli eredi, presso l’ultimo domicilio del de cuius collettivamente ed impersonalmente.

Lo ha deciso la CTR per la Sicilia, con la sentenza del 20/01/2020 n. 316/5, relativa alle notifiche di atti impositivi in seguito a decesso del contribuente.

Secondo i giudici regionali, condizione imprescindibile di tale procedimento di notificazione è la circostanza che l’Amministrazione abbia avuto notizia della morte del contribuente.

Nel caso di specie tale notizia era certamente stata acquisita poiché gli eredi avevano provveduto a presentare la dichiarazione di successione per cui la notifica dell’atto impositivo al solo coniuge superstite, e non agli eredi impersonalmente e collettivamente, è nulla.

 

A cura di Vincenzo D’Andò

Mercoledì 26 Febbraio 2020

 

Per proseguire nella lettura delle altre notizie del Diario Quotidiano, scarica il PDF sul tuo pc!

Corso Online in Diretta

La notifica della cartella e il ricorso per vizi di notifica

Come tutelarsi in caso di notifica di cartella esattoriale

RELATORE: Maurizio Villani
DATA: Mercoledì 26 Febbraio 2020
ORA: 15.30 – 17.30

2 crediti formativi per iscritti ODCEC

 

L’avvocato tributarista Maurizio Villani, cassazionista specializzato in Diritto Tributario e Penale-Tributario, spiega come il contribuente può tutelare efficacemente i suoi diritti in caso di notifica di una cartella esattoriale. 

 

SCOPRI DI PIU’ >>>

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it