Corrispettivi telematici: è possibile non rispondere alle lettere di compliance in assenza di anomalie – Diario Quotidiano del 4 Febbraio 2020

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 4 febbraio 2020



Nel DQ del 4 Febbraio 2020:
1) Cessioni terreni: “mani legate” per l’Amministrazione finanziaria
2) ISA 2020 meno complicati? Sembra di sì, almeno rispetto al 2019
3) Pronti anche i modelli IRAP 2020
4) Disponibili pure le specifiche tecniche Iva, ed il software ministeriale
NOTIZIA IN EVIDENZA - 5) Comunicazioni delle Entrate sui corrispettivi telematici: i commercialisti propongono di non rispondere al fisco senza le anomalie riscontrate
6) Dichiarazione IVA 2020: disponibile il software ministeriale utile per compensare “subito” oltre i 5 mila euro
7) Nomina Revisori nelle Srl: risultano in ritardo 3.800 società che potrebbero essere segnalate agli OCRI
8) Investimenti: nuovi chiarimenti dal fisco sul bonus Sud
9) ISEE precompilato: online il servizio
10) Gestione separata INPS: pubblicate le aliquote contributive reddito per l’anno 2020

5) Comunicazioni delle Entrate sui corrispettivi telematici: in assenza di anomalie è possibile non rispondere

 

I Commercialisti, in assenza di anomalie, propongono di non usare il Civis per le comunicazioni di anomalia sui corrispettivi telematici e l'Agenzia delle entrate accoglie le richieste..

Inoltre si richiedono tempestive rassicurazioni per i contribuenti e i Commercialisti ch