Corrispettivi telematici: è possibile non rispondere alle lettere di compliance in assenza di anomalie - Diario Quotidiano del 4 Febbraio 2020

Nel DQ del 4 Febbraio 2020:
1) Cessioni terreni: “mani legate” per l’Amministrazione finanziaria
2) ISA 2020 meno complicati? Sembra di sì, almeno rispetto al 2019
3) Pronti anche i modelli IRAP 2020
4) Disponibili pure le specifiche tecniche Iva, ed il software ministeriale
NOTIZIA IN EVIDENZA – 5) Comunicazioni delle Entrate sui corrispettivi telematici: i commercialisti propongono di non rispondere al fisco senza le anomalie riscontrate
6) Dichiarazione IVA 2020: disponibile il software ministeriale utile per compensare “subito” oltre i 5 mila euro
7) Nomina Revisori nelle Srl: risultano in ritardo 3.800 società che potrebbero essere segnalate agli OCRI
8) Investimenti: nuovi chiarimenti dal fisco sul bonus Sud
9) ISEE precompilato: online il servizio
10) Gestione separata INPS: pubblicate le aliquote contributive reddito per l’anno 2020

5) Comunicazioni delle Entrate sui corrispettivi telematici: in assenza di anomalie è possibile non rispondere

 

I Commercialisti, in assenza di anomalie, propongono di non usare il Civis per le comunicazioni di anomalia sui corrispettivi telematici e l’Agenzia delle entrate accoglie le richieste..

Inoltre si richiedono tempestive rassicurazioni per i contribuenti e i Commercialisti che li assistono.

Corrispettivi telematici: è possibile non rispondere alle lettere di compliance?Ricordiamo che negli ultimi giorni l’Agenzia delle entrate sta recapitando ai contribuenti che nel 2018 hanno realizzato un volume d’affari superiore a 400.000 euro comunicazioni in cui si segnala il mancato ricevimento dei dati relativi ai corrispettivi giornalieri riferiti al periodo luglio-novembre 2019, nonostante nella dichiarazione IVA 2019 siano state indicate operazioni nei confronti di consumatori finali (quadro VT).
Sostanzialmente l’Agenzia delle Entrate vuole verificare perchè il contribuente non ha attivato il registratore di cassa a partire dall’1/7/2019.

Alla luce “dell’autorizzazione” dell’Agenzia i contribuenti eventualmente non tenuti all’adempimento possono evitare di rispondere (chi deve rispondere utilizzerà il servizio telematico CIVIS).

 

Corrispettivi telematici e lettere di compliance: la precisazione dell’Agenzia

L’Agenzia delle Entrate ha inviato delle lettere amichevoli agli operatori del commercio al minuto e attività assimilate che non risulta abbiano trasmesso i corrispettivi certificati e memorizzati con il registratore telematico o tramite l’apposita procedura web del portale “Fatture e corrispettivi”.
Gli operatori possono utilizzare il canale di assistenza CIVIS per fornire all’Agenzia chiarimenti e segnalazioni. Tali chiarimenti o segnalazioni non sono necessari per chi, pur operando nell’ambito del commercio al dettaglio e attività assimilate, ha deciso di certificare le proprie operazioni esclusivamente con fattura.”
.

Leggi anche: Le novità in arrivo per fatturazione elettronica e corrispettivi telematici di Giuseppe Zambon

A cura di Vincenzo D’Andò

Martedì 4 Febbraio 2020

 

Per proseguire nella lettura delle altre notizie del Diario Quotidiano, scarica il PDF sul tuo pc!

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it

Emergenza COVID-19

Gentile Lettore,
Commercialista Telematico ha deciso di mantenere attivi tutti i suoi servizi per informare e supportare tanti professionisti e imprese in questo difficile momento e ugualmente è impegnato nell’attuare le misure di contrasto alla diffusione del coronavirus a protezione dei propri dipendenti e collaboratori. Pertanto, qualora ne avessi necessità, ti invitiamo a utilizzare la comunicazione via e-mail anziché quella telefonica.
Ti risponderemo ai seguenti indirizzi: info@commercialistatelematico.com o ecommerce@commercialistatelematico.com

#IORESTOACASA