IVA - Regime Moss per le prestazioni di servizi e le vendite a distanza di beni - Diario Quotidiano del 27 Gennaio 2020

Nel DQ del 27 Gennaio 2020:
1) Taglio del cuneo fiscale: approvato dal CdM il decreto legge
2) Legge di delegazione europea 2019: approvato il DdL definitivo
3) Lotta contro le frodi finanziarie nell’unione europea: attuata la direttiva (UE)
4) Qualificazione e formazione dei conducenti di veicoli adibiti al trasporto merci o passeggeri
NOTIZIA IN EVIDENZA – 5) Obblighi in materia di IVA – regime MOSS – per le prestazioni di servizi e le vendite a distanza di beni
6) Le priorità in agenda nel 2020: decreto sul funzionamento del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, modelli di bilancio degli ETS, disciplina dei controlli
7) L’analisi della territorialità IVA dei servizi di intermediazione
8) Fatturazione elettronica per servizi resi da società cooperative sociali di tipo B
9) Fattura tax free: ecco cosa fare nel caso di duplicazione di invii telematici (sia fattura sia scontrino)
10) Iper ammortamento: beni agevolabili dati a noleggio a clienti che li utilizzano temporaneamente presso cantieri esteri
11) Copertura assicurativa Riders: chiarimenti Inail
12) Appalto illecito: sanzionabilità delle pubbliche amministrazioni
13) Riscatto di laurea agevolato senza limiti di età
14) IASB ha pubblicato modifiche allo IAS 1

5) Obblighi in materia di IVA – regime MOSS – per le prestazioni di servizi e le vendite a distanza di beni

 

Nel caso di opzione per il regime MOSS, il prestatore, anche se fornisce servizi in più di uno Stato della UE, dovrà rispettare le regole di fatturazione di un unico Stato membro, quello di identificazione.

 Regime Moss per le prestazioni di servizi e le vendite a distanza di beniAttuato l’articolo 1 della direttiva (UE) 2017/2455 del Consiglio del 5 dicembre 2017 che modifica la direttiva 2006/112/CE e la direttiva 2009/132/CE per quanto riguarda taluni obblighi in materia di imposta sul valore aggiunto per le prestazioni di servizi e le vendite a distanza di beni.

Il Consiglio dei Ministri, il 23 gennaio 2020, ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo di attuazione dell’articolo 1 della direttiva (UE) 2017/2455 del Consiglio del 5 dicembre 2017 che modifica la direttiva 2006/112/CE e la direttiva 2009/132/CE per quanto riguarda taluni obblighi in materia di imposta sul valore aggiunto per le prestazioni di servizi e le vendite a distanza di beni.

Le nuove disposizioni sono volte a ridurre gli oneri connessi alla fornitura intra-UE dei servizi di telecomunicazione, di teleradiodiffusione e di quelli forniti per via elettronica resi nei confronti di committenti non soggetti passivi d’imposta, anche ampliando il novero dei prestatori di tali servizi che possono accedere al regime speciale del “mini sportello unico” (conosciuto come MOSS, acronimo di “Mini One Stop Shop”).

In particolare, la direttiva ha introdotto una soglia a livello unionale entro la quale i servizi delle categorie già elencate, resi per via elettronica, forniti in Stati membri diversi da quello di stabilimento del prestatore, sono imponibili ai fini IVA nello Stato di stabilimento, derogando quindi ai criteri di territorialità previsti in via generale laddove rese nei confronti di committenti non soggetti passivi.

Allo stesso tempo si è introdotto l’obbligo, nel caso in cui si sia optato per l’utilizzo del regime MOSS, dell’adozione delle norme in materia di fatturazione dello Stato membro di identificazione del prestatore. Quest’ultimo, quindi, sebbene fornisca servizi in più di uno Stato della UE, dovrà rispettare le regole di fatturazione di un unico Stato membro, quello di identificazione.

Approfondisci qui le Novità Intra (operazioni intracomunitarie) per il 2020 – articolo di Celeste Vivenzi

 

A cura di Vincenzo D’Andò

Lunedì 27 Gennaio 2020

 

 

Per proseguire nella lettura delle altre notizie del Diario Quotidiano, scarica il PDF sul tuo pc!

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it