Lotteria degli scontrini al via dall'1 Gennaio 2020 - Diario Quotidiano del 5 Novembre 2019

Nel DQ del 5 Novembre 2019:
NOTIZIA IN EVIDENZA – 1) Lotteria degli scontrini: si parte dall’1 gennaio 2020
2) Via libera al bonus bebè, stretta sulle auto aziendali attenuata
3) Gli immobili pignorati e non ancora venduti vanno nella dichiarazione di successione
4) Consegna differita dell’immobile senza imposta di registro
5) Il car pooling non fa reddito e altri Interpelli dalle Entrate
6) DDL bilancio 2020: come viene modificato il regime forfettario dal 2020
7) DDL bilancio 2020: modifiche anche per buoni pasto mense aziendali
8) DDL di bilancio 2020: al via l’analisi del rischio di evasione fiscale
9) DDL di bilancio 2020: unificazione IMU-TASI
10) Canone unico dal 2021 per vari balzelli locali; parte anche la riforma della riscossione Enti locali
11) Dubbi sul Sisma-bonus e altre di fisco
12) Misure sui riders in Gazzetta e altre di lavoro
13) Commercialisti: “La manovra fa cassa sulle partite Iva”
14) Il recepimento della direttiva shareholder rights II nell’ordinamento italiano

Lotteria degli scontrini: si parte dall’1 gennaio 2020

Diario quotidiano di CommercialistaTelematicoLotteria degli scontrini al via: sono state definite le regole per l’invio dei dati.

Un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate ne ha fissato le connesse modalità.

Si tratta delle istruzioni necessarie per l’invio dei dati degli scontrini che parteciperanno alla lotteria da parte degli operatori che, dal prossimo 1 gennaio 2020, comunicheranno i corrispettivi tramite i nuovi registratori telematici o la procedura web delle Entrate.

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento direttoriale del 31 ottobre 2019, ha approvato le modalità tecniche per la trasmissione delle informazioni contenute sugli scontrini e specificate le caratteristiche del file generato dal registratore telematico.

Restano esclusi, fino al 30 giugno 2020, i soggetti già tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria, come medici e farmacie.

 

Strumenti di trasmissione dei dati per la Lotteria degli scontrini

Entro il 31 dicembre 2019 tutti i modelli di registratori telematici e la procedura web messa a disposizione nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate sono configurati per consentire la trasmissione dei dati necessari per la lotteria degli scontrini (Legge n. 232/2016).

In particolare, nel momento in cui viene effettuata l’operazione, tali strumenti permetteranno di acquisire, anche tramite lettura ottica, il “codice lotteria” del cliente. Quest’ultimo è un codice identificativo univoco che il consumatore finale genererà sul “Portale della lotteria”.

Fino al 30 giugno 2020 non possono “partecipare” alla lotteria i corrispettivi certificati tramite i registratori telematici dei soggetti già tenuti a inviare i dati al Sistema tessera sanitaria.

 

Lotteria degli scontrini: la partecipazione non è “automatica”

I documenti commerciali interessati dalla trasmissione sono solo quelli utili alla Lotteria.

Infatti, per poter partecipare all’estrazione, è necessario che i consumatori, al momento dell’acquisto, comunichino il proprio “codice lotteria” all’esercente, esprimendo così la volontà di partecipare al concorso.

Nel corso della giornata e al momento della chiusura giornaliera i registratori telematici generano il record composto da tutti gli scontrini corredati di codice lotteria dei clienti per poi trasmetterlo all’Agenzia delle Entrate.

 

Trattamento privacy dei dati acquisiti con gli scontrini

I dati acquisiti dall’Agenzia delle entrate saranno trattati nel rispetto della normativa in materia di riservatezza e protezione dei dati personali, secondo il principio di necessità, attraverso particolari sistemi di elaborazione come preventivamente concordato con il Garante della protezione dei dati personali.

 

I registratori telematici

Le operazioni di memorizzazione e di trasmissione telematica dei corrispettivi devono essere effettuate mediante registratore telematico (RT, un registratore di cassa che può connettersi a internet), oppure tramite la procedura web denominata “documento commerciale online” presente nel portale “Fatture e corrispettivi” dell’Agenzia delle Entrate.

Scopri qui tutti i nostri approfondimenti in tema di scontrini elettronici

 

Diario Quotidiano del 5 Novembre 2019

a cura di Vincenzo D’Andò

 

Per leggere le altre notizie del Diario Quotidiano, scarica il PDF sul tuo PC!

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it