Interessi sul pagamento differito dei diritti doganali - Diario Quotidiano del 29 Novembre 2019

Nel DQ del 29 Novembre:
1) Sister e OMI: servizi sospesi per 4 giorni
NOTIZIA IN EVIDENZA 2) Interessi sul pagamento differito dei diritti doganali
3) Società quotate: pubblicazione della relazione finanziaria annuale
4) Il componente di collegio sindacale può iscriversi nell’elenco speciale dei Commercialisti dove lavora e non dove risiede
5) Provvedimento disciplinare: Commercialista in audizione solo se la richiesta venga accettata
6) Reddito di Cittadinanza: la Fondazione CDL spiega come fruire dell’incentivo per le assunzioni
7) Cumulo della pensione con i redditi da lavoro autonomo: dichiarazione reddituale
8) Modelli Redditi 2019: modificato software ministeriale per “sviste” sulla sezione Aiuti di Stato
9) Comuni in dissesto finanziario: istituito codice tributo per versamenti con F24
10) Valutazione antiabuso di una cessione di immobile plusvalente – e altri interpelli del 28 novembre 2019

2) Interessi sul pagamento differito dei diritti doganali

Diario quotidiano di CommercialistaTelematicoIl saggio di interesse per il pagamento differito dei diritti doganali effettuato oltre il periodo di trenta giorni, si applica nella misura dello 0,213% annuo per il periodo dal 13 luglio 2019 al 12 gennaio 2020.

L’Agenzia delle dogane, con la nota n. 195551/RU del 25 novembre 2019, ha, infatti, comunicato la fissazione semestrale del tasso di interesse per il pagamento differito dei diritti doganali (periodo dal 13-07-2019 al 12-01-2020).

Dunque, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, sentita la Banca d’Italia, con decreto pubblicato sulla G.U. n. 213 del 11.09.2019, ha fissato tale misura, ai sensi dell’art. 79 del testo unico delle disposizioni legislative in materia doganale, approvato con D.P.R. n. 43/1973, come sostituito dall’art. 5, comma 2, della L. 213/2000.

Come già anticipato nella nota prot. n. 39641/RU del 5.04.2016 e nella circolare 8/D del 19.04.2016 il tasso di interesse di cui all’art. 79 del TULD si applica esclusivamente alle facilitazioni di pagamento inerenti la fiscalità interna e, in applicazione dell’art. 86 del medesimo testo unico – maggiorato di 4 punti – ai soli ritardati pagamenti della stessa fiscalità interna.

***

Ruolo dello spedizioniere nel regime di non imponibilità Iva

Regime di non imponibilità Iva: gli operatori non stabiliti nell’Ue non possono essere intestatari di una dichiarazione doganale.

Ruolo di esportatore: l’Agenzia delle dogane, con la nota prot. 181512/RU del 22 novembre 2019 lascia liberi il vettore e lo spedizioniere dagli adempimenti fiscali.

Secondo il Regolamento Ue n. 2018/1063, per essere esportatore il soggetto deve essere stabilito nel territorio doganale della Ue ed avere la facoltà di decidere che le merci devono uscire da detto territorio.

La stabilizzazione nella Ue richiede che il soggetto abbia nel territorio:

  • una sede statutaria;
  • l’amministrazione centrale;
  • una stabile organizzazione da intendersi come una sede fissa di affari.

Nel caso di soggetto non stabilito nel territorio Ue, in base alle linee guida, la figura di esportatore può essere assunta dal vettore, dallo spedizioniere o da altri, a condizione che siano stabiliti nell’Unione e accettino di assumere tale ruolo.

Alla luce di ciò, le dogane precisano che l’indicazione nella dichiarazione doganale di esportazione, del numero EORI dello spedizioniere o del vettore che hanno accettato il ruolo di esportatore doganale non ha implicazioni di natura fiscale.

Pertanto, gli adempimenti in tema di Iva gravano sul soggetto che effettua la cessione all’esportazione ai sensi dell’art. 8, DPR n. 633/72, rimanendo estraneo il soggetto indicato come esportatore nella dichiarazione doganale.

Ai fini della prova di esportazione (che le merci oggetto abbiano lasciato il territorio Ue), viene indicata la partita Iva del cedente nel campo della dichiarazione doganale di esportazione, ove trovano posto anche gli estremi della relativa fattura.

 

PARTECIPA ALLA VIDEOCONFERENZA DI STAMATTINA SULLE NOVITA’ IVA PER IL 2020

Iniziamo alle 9,30 – Iscriviti subito

Diario Quotidiano del 29 Novembre 2019

a cura di Vincenzo D’Andò

 

 

Per leggere le altre notizie del Diario Quotidiano, scarica il PDF sul PC!

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it