Causa di esclusione ISA per l’impresa inattiva – Diario Quotidiano del 13 Novembre 2019

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 13 novembre 2019

Nel DQ del 13 Novembre 2019:
1) Pace fiscale: rata entro il 2 dicembre
2) Plusvalenza derivante dalla cessione d’azienda: non tassabile nel regime forfettario
IN EVIDENZA: 3) Causa di esclusione ISA per l’impresa inattiva
4) Trattamento fiscale dei costi sostenuti per l'acquisto dei terreni e per la costituzione a tempo determinato del diritto di superficie o di usufrutto su terreni altrui
5) Versamenti in acconto imposte dirette: ecco i chiarimenti delle Entrate
6) Nuovi gruppi di minori dimensioni: obbligo di redazione del bilancio consolidato
7) Asili nido gratis dal 1° gennaio 2020
8) Commercialisti in prima linea nella battaglia per la legalità
9) Fondazione Studi Consulenti del Lavoro: le risposte su licenziamenti e ritenute fiscali negli appalti
10) Licenziamento legittimo se l’azienda è in sofferenza
11) Ritenute fiscali in caso di appalto, alla luce delle modifiche introdotte dal D.l. 124/2019
12) Ritenute fiscali in caso di appalto: il Durc fiscale eviterà complicanze

Causa di esclusione ISA per l’impresa inattiva

La società che si è costituita nel 2017 e è iscritta presso il registro delle imprese nel 2018 come impresa “inattiva” deve indicare come causa di esclusione dagli ISA quella del periodo di non normale svolgimento dell'attività.

Diario quotidiano di CommercialistaTelematicoLo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate, con la risposta n. 479 del 11 novembre 2019.

Per il caso relativo all'applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale, e in particolare dell'articolo 9-bis, comma 6, del decreto legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96, secondo il quale "gli indici non si applicano ai periodi d'imposta nei quali il contribuente: a) ha iniziato o cessato l'attività ovvero non si trova in condizioni di normale svolgimento della stessa", l’Agenzia osserva quanto segue.

Tale disposizione